Humanitas per SOMS Insieme

Humanitas2Humanitas è un ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario. E’ riconosciuto dal Ministero come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) ed è punto di riferimento mondiale per la ricerca sulle malattie legate al sistema immunitario, dai tumori all’artrite reumatoide.

Humanitas è considerato uno degli ospedali tecnologicamente più avanzati in Europa ed è stato il primo policlinico italiano, ed uno dei pochi in Europa, ad essere certificato per la qualità da Joint Commission International (2002, 2006, 2009, 2012, 2015). Considerato dalla Harvard University come uno dei 4 ospedali più innovativi al mondo, rappresenta un vero proprio case study per il suo modello organizzativo, che coniuga sostenibilità economica, sviluppo e responsabilità sociale.

Humanitas Research Hospital è l’ospedale capofila di un gruppo presente a Bergamo, Torino, Catania, Castellanza (VA) e Milano.

Humanitas promuove la salute, la prevenzione e la diagnosi precoce attraverso attività ambulatoriali e servizi avanzati e innovativi.

Dal 18 maggio, Humanitas fa parte dei centri convenzionati SOMS Insieme.
I soci delle Società di Mutuo Soccorso aderenti a “SOMS Insieme” potranno quindi godere non solo di un trattamento agevolato per quanto riguarda il ricovero, le visite specialistiche, le prestazioni ambulatoriali, ma anche usufruire dei servizi convenzionati per i pazienti ed i familiari, del servizio accompagnamento per persone anziane o disabili e delle convenzioni proposte da Fondazione Humanitas. Per ogni informazione, gli associati alle SMS che aderiscono a SOMS Insieme possono rivolgersi direttamente alla propria Società o attraverso l’apposito modulo di contatto.

  • Daniele

Come si cambia …

SOMS Insieme è nata ufficialmente il 29 gennaio 2015, in seguito ad un accordo firmato dai rappresentanti di alcune SOMS, mirato a sviluppare attività comuni di Mutuo Soccorso adeguate a quanto richiesto non solo dalle nuove normative ma, soprattutto, dai propri soci. La creazione di un sistema di convenzioni, centrato soprattutto su soggetti operanti nel settore socio-sanitario ed in grado di garantire agli associati dei diversi sodalizi prestazioni a tariffe agevolate, è il primo obiettivo raggiunto già nelle prime settimane di lavoro.

Qualche mese dopo, presa maggiore consapevolezza riguardo le potenzialità derivanti da un continuo rapporto di collaborazione, le Società aderenti decisero di ampliare la loro attività con nuove iniziative condivise. SOMS Insieme, dunque, da accordo estemporaneo mirato alla soluzione di una specifica esigenza, diventò a tutti gli effetti un progetto comune di attività, caratterizzato però dalla più totale indipendenza ed autonomia decisionale lasciata a tutte le Società aderenti.

A condividere questa prima parte dell’esperienza SOMS Insieme sono state le Società di Mutuo Soccorso di Carezzano, Carbonara Scrivia, Castellar Ponzano, Gavazzana, Paderna, Pontecurone, Sardigliano, Sarezzano e Vhò.

All’inizio del 2016, dopo aver consolidato la rete di convenzioni (35 diversi accordi, di cui ben 15 nella sezione Salute&Benessere) e deciso di procedere con l’esperienza dello spazio internet e del Mutuo Soccorso 2.0, alcune tra le Società aderenti si sono poste il problema di come agevolare e migliorare l’attività del gruppo, tenendo comunque ben fermi alcuni punti ritenuti da tutti fondamentali:

  • scopi e le finalità, mirate a sviluppare una più ampia attività di Mutuo Soccorso a favore di tutti i soci delle SMS aderenti, a garantire una migliore circolazione di notizie ed informazioni dall’esterno e all’interno del gruppo e ad assicurare un sostegno reciproco tra tutte le componenti;
  • assoluta parità tra le Società aderenti, indipendentemente dalla “ricchezza”, dalle dimensioni o dal numero di soci;
  • mantenimento e rispetto dell’autonomia e dell’indipendenza di ogni Società.

La soluzione individuata è stata la trasformazione del gruppo “SOMS Insieme” (ormai diventata, in realtà, un’associazione di fatto) in un’associazione vera e propria, con un suo atto costitutivo, un suo statuto ed un consiglio direttivo incaricato di guidare e supervisionare le iniziative comuni messe in opera.

Il 29 aprile 2016, presso la sede della Società di Vhò, i legali rappresentanti e i delegati di quattro Società hanno firmato l’atto costitutivo e lo statuto e hanno deciso di procedere alla loro registrazione presso l’Agenzia delle Entrate di Tortona. Fonte di ispirazione per la stesura dei testi adottati è stato il “Regolamento del Coordinamento regionale delle Società Operie di Mutuo Soccorso e Cooperative del Piemonte”.

Le Società che hanno voluto avviare questa seconda fase dell’esperienza e che, quindi, formano l’attuale “SOMS Insieme” sono:

la Società Agricola Operaia di Mutuo Soccorso di Carezzano;
la Società di Mutuo Soccorso di Carbonara Scrivia;
la Società di Mutuo Soccorso di Sarezzano;
la Società di Mutuo Soccorso Vhoese.

Oggi, SOMS Insieme è diventata un’associazione composta da Società di Mutuo Soccorso, che svolge attività di utilità sociale a favore dei propri soci senza alcuno scopo di lucro.

SOMS Insieme non è una nuova Società di Mutuo Soccorso ma, naturalmente, ogni Società di Mutuo Soccorso della zona che voglia unirsi a SOMS Insieme è la benvenuta.

Nei prossimi giorni vi racconteremo cosa stiamo facendo per noi e per i nostri associati…

 

Bonus elettrico per gravi condizioni di salute – disagio fisico

Forse non proprio tutti sanno che …
“tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita” possono usufruire del cosiddetto bonus elettrico per disagio fisico. Si tratta di uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico, con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa per l’energia alle famiglie che si trovano nelle condizioni indicate. Continua a leggere

Exposanità

Il 18 maggio a Bologna apre i battenti la XX edizione di Exposanità, la più importante fiera del settore in Italia, con oltre 200 appuntamenti formativi accreditati  e 12 saloni espositivi per offrire una panoramica completa sui prodotti e servizi per gli ospedali, la diagnostica, l’ICT, l’ortopedia, la riabilitazione, le soluzioni ed i servizi per la terza età e le innovazioni della stampa 3D.

SOMS Insieme visiterà la fiera nella giornata di giovedì 19. I presidenti ed i soci delle Società aderenti possono prendere visione del programma completo dell’evento e del catalogo espositori/prodotti sul sito EXPOSANITA’ e, qualora fossero interessati a ricevere documentazione relativa a prodotti specifici, possono lasciare qui la propria richiesta.

La documentazione eventualmente disponibile verrà consegnata ai presidenti delle relative Società nel fine settimana. Il modulo va compilato in tutti i suoi campi.

  • Daniele

“Momenti di salute” … e due

Archiviati i primi incontri dedicati all’igiene orale, “Momenti di Salute“, il progetto organizzato da SomsInsieme e dal poliambulatorio MedicArt e riservato alle Società di Mutuo Soccorso aderenti procede con il secondo appuntamento. Questa volta tocca alla prevenzione in ambito cardiologico, argomento particolarmente sentito ed apprezzato da parte di molti tra i soci di SomsInsieme.

logo medicart2

Lunedì 13 giugno, infatti, presso il Poliambulatorio Medicart di Via Brigata Garibaldi a Tortona, i soci interessati ed i loro familiari conviventi potranno sottoporsi gratuitamente a ECG. Sarà possibile prenotare l’esame a partire dal 20 aprile, telefonando al numero 0131-866267 e specificando chiaramente che si tratta di un esame gratuito riservato alle Società di Mutuo Soccorso di SomsInsieme.

Al momento abbiamo riservato una sola giornata e, come già per le sedute di igiene orale, le prenotazioni saranno accettate fino ad esaurimento posti (50 circa). Nel caso le richieste superassero la disponibilità non è escluso che l’iniziativa possa essere ripetuta nelle settimane successive. E’ fondamentale che, il giorno dell’appuntamento, i soci si presentino con la Carta Servizi 2016; in caso contrario il Centro è autorizzato a richiedere il pagamento completo della prestazione. Il referto, redatto da un cardiologo specialista, potrà essere ritirato a partire dal 16 giugno: è opportuno, però, chiedere conferma al personale al desk.