Agevolazioni telefoniche e disabili

Non tutti sono a conoscenza del fatto che la presenza nel proprio nucleo famigliare di un membro disabile consente di ottenere alcune agevolazioni telefoniche previste dalla legge. Nel giugno del 2000, infatti, il Garante per le comunicazioni ha disposto che ad anziani, persone disabili e utenti “con esigenze sociali speciali” sia riconosciuta una riduzione del 50% sul canone mensile di abbonamento. Al beneficio sono ammessi quei nuclei familiari al cui interno vi sia un invalido civile o un percettore di pensione sociale o un anziano sopra i 75 anni o un capofamiglia disoccupato. Il nucleo familiare richiedente, oltre a tali requisiti, dovrà inoltre dimostrare di trovarsi in difficoltà economiche: non dovrà cioè superare un livello di reddito di 6713,93 euro l’anno, determinato in base all’ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente).

Per ottenere la certificazione relativa al reddito è possibile e consigliabile rivolgersi all’INPS o ad un Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale (CAAF). Una volta in possesso di quel documento, che andrà ripresentato ogni anno, si potrà richiedere alla compagnia telefonica le agevolazioni previste (ad es. la riduzione completa o del 50% del canone di abbonamento).

Le agevolazionio vengono applicate sia dai gestori di telefonia mobile che di rete fissa. Fondamentale, però, avere a portata di mano:

  • Un documento di riconoscimento valido;
  • Il Referto che certifica la disabilità rilasciato dall’ASL;
  • Il modello ISEE.

Approfondimenti sul sito Handylex.org

Guida alle agevolazioni fiscali: aggiornamento 2016

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente rilasciato la versione aggiornata (2016) della guida che raccoglie le principali agevolazioni fiscali a favore delle persone con disabilità e i loro famigliari.
Vediamo un breve riassunto riguardo il settore auto, i sussidi tecnici e informatici e l’abbattimento delle barriere architettoniche.
VEICOLI
Agevolazione: per l’acquisto di auto, la persona disabile o il famigliare che l’ha in carico fiscalmente ha diritto all’iva del 4 anziché del 22% e ad una detrazione Irpef pari al 19% del costo sostenuto su una spesa massima di 18.075,99 €. La detrazione è prevista anche per le spese di riparazione.
Aventi diritto:
  • non vedenti, gli ipovedenti (con un residuo visivo non superiore a un decimo ad entrambi gli occhi) e sordi;
  • disabili con handicap psichico o mentale (detentori dell’indennità di accompagnamento) certificati con verbale della Commissione per l’accertamento dell’handicap presso l’Asl;
  • disabili con grave limitazione delle capacità di deambulazione (anche persone che hanno subito pluriamputazioni) o con handicap grave derivante da patologie che comportano una limitazione permanente delle capacità motorie;
  • disabili con ridotte o impedite capacità motorie – in questo caso il diritto alle agevolazioni è condizionato all’adattamento del veicolo.

SUSSIDI TECNICI INFORMATICI
Agevolazione: consiste nell’applicazione dell’IVA agevolata del 4%  e alla detrazione IRPEF del 19% sull’acquisto; i sussidi (computer, telefono, modem, fax ecc.) devono essere necessari per facilitare l’autosufficienza e l’integrazione.
Aventi diritto: i protatori di handicap di cui all’art. 3 L. 104/92.

BARRIERE ARCHITETTONICHE
Agevolazione: Sono previste agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia sugli immobili quali una percentuale di detrazione IRPEF pari al 50% su un importo massimo di 96.000 € qualora si tratti di unaa spesa è sostenuta tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2016; del 36% su un importo massimo di 48.000 € per le spese effettuate dal 1° gennaio 2017. Esempi di interventi che rientrano nelle agevolazioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche: installazione di ascensori o montacarichi, lavori tecnologici per favorire la mobilità interna ed esterna delle persone con handicap grave. Tutte le indicazioni utili per usufruire della detrazione sono illustrate nella guida “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali” disponibile per il download nella sezioni esperti.

Naturalmente, le agevolazioni non si esauriscono qui e consigliamo di scaricare la Guida completa 2016 (pdf).

 -Daniele & Antonella

“Momenti di Salute”

Prende il via “Momenti di Salute“, progetto organizzato da SomsInsieme e dal poliambulatorio MedicArt, riservato alle Società di Mutuo Soccorso aderenti e tutto dedicato alla salute e alla prevenzione.

logo medicart2

Il programma, articolato in una serie di proposte che si svilupperanno lungo il corso del 2016, partirà a marzo con un’iniziativa dedicata alla salute del cavo orale. Ogni venerdì di marzo, infatti, MedicArt riserverà ai possessori della “Carta Servizi SomsInsieme 2016” e ai loro familiari conviventi dieci sedute di igiene dentale, per un totale di quaranta sedute, totalmente gratuite. Le giornate dedicate saranno quindi quelle del 4, 11, 18 e 25 marzo. La proposta successiva, attualmente in fase di definizione per quanto riguarda le date, sarà invece dedicata alla prevenzione cardio-vascolare, argomento particolarmente sentito ed apprezzato da parte di molti tra i soci di SomsInsieme. In seguito, il programma proseguirà interessando anche altre specialità e tenendo in considerazione le eventuali proposte provenienti dalle SMS interessate.
RIASSUMENDO: I soci interessati a prenotare una seduta di igiene dentale per sé o per un proprio familiare convivente, possono farlo telefonando al Poliambulatorio MedicArt di via Brigata Garibaldi 1/a Tortona al numero 0131-866267. La prenotazione deve essere richiesta specificando che si tratta di una seduta riservata alle Società di Mutuo Soccorso di SomsInsieme. Le giornate riservate sono quelle di venerdì 4, 11, 18, 25 marzo. E’ fondamentale che il giorno dell’appuntamento i soci si presentino con la Carta Servizi 2016; in caso contrario il Centro è autorizzato a richiedere il pagamento completo della prestazione.

  • Marina

Videodidattica per l’assistenza

Grazie all’autorizzazione concessa da AMBITO URBANO 6.5, il Servizio Sociale dei Comuni dell’Ambito Distrettuale di Pordenone, abbiamo potuto ampliare l’offerta della sezione “Servizi di Mutuo Soccorso” con una pagina molto particolare che raccoglie 20 Video didattici realizzati nell’ambito del Progetto Help Key TV. I video, che riteniamo particolarmente utili per chiunque si trovi ad assistere, direttamente o indirettamente, una persona non autosufficiente e sono tra l’altro utilizzati come materiale didattico nei corsi di preparazione infermieristica/oss dall’Università Roma TRE, trattano argomenti come le tecniche assistenziali a persone non autosufficienti, l’igiene intima al letto del paziente, il rifacimento letto con ammalato, la preparazione della stanza da bagno e la doccia, la colazione ed il pranzo.

Naturalmente, SomsInsieme non può che ringraziare Ambito Urbano 6.5 per la disponibilità e la cortesia dimostrate.

  • Marina

SOMS… che senso ha? 2

Questo articolo preso dalla newsletter di dicembre della FIMIV, forse, spiega meglio e con numeri diversi che senso hanno o che potrebbero avere le SMS oggi. Naturalmente, il discorso è volutamente limitato agli aspetti socio-sanitari e socio-assistenziali. I dati provengono dal “Rapporto sulla situazione sociale del Paese/2015”.

censiscensis2Buona lettura

-Daniele, socio SMS Castellar Ponzano