Riflessioni sulla monnezza

Ormai da qualche mese, in ordine sparso, i media locali stanno dedicando articoli e servizi sull’adozione e il debutto del “tanto atteso” nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti. Il 2018 sembra essere finalmente l’anno giusto per molti paesi della zona. Per Tortona, invece, si dovrà aspettare il 2019.
Naturalmente, ci sarà un “periodo di rodaggio” e il sistema di tariffazione definitivo, che se non abbiamo capito male sarà comunque ampiamente influenzato dalle scelte dei singoli comuni, dovrebbe andare in vigore nel 2020.
In ogni caso, a partire da quest’anno, in molti cominceranno con il nuovo sistema.
Detto ciò, onde evitare che qualcuno se ne venga fuori con la solita scusa del “bisognava dirlo prima”, riproponiamo alcune riflessioni pubblicate sulle nostre pagine il 30 novembre 2015 (vedi “Solo, anziano, ammalato … il bersaglio migliore per la Raccolta Differenziata”).

Nel grande e redditizio mondo della monnezza, lo slogan con cui spesso vengono pubblicizzate queste “rivoluzioni” è il sempreverde “Chi più inquina, più paga”. In soldoni, “chi produce più rifiuti è giusto che paghi tariffe più alte“. In apparenza, un principio inattaccabile … fino a che non ci si chiede: la produzione di rifiuti è sempre frutto di un comportamento individuale ponderato e voluto, di una libera scelta?
Qualcuno pensa di sì.

A quel qualcuno regaliamo qualche immagine per aiutarlo a riflettere e a comprendere meglio…

Avremmo potuto scegliere immagini di situazioni più comuni …

… ma sappiamo che esistono pannolini lavabili e riutilizzabili e che una mamma, dopo una giornata di lavoro e un po’ di lavori in casa, ha ancora un sacco di tempo e di forze per mettersi a lavare i pannolini e, soprattutto in tanti palazzi, esistono ampi spazi per stendere la biancheria ad asciugare…

Quindi, lasciamo perdere quelli che ricevono il bonus bebè e poi lo spendono volontariamente in pannolini inquinanti e concentriamoci su quelle persone che, ad un certo punto della loro vita, decidono di ammalarsi o di invecchiare e scelgono di condividere le loro giornate con pannoloni, cateteri, sacche per stomizzati, traverse, flebo, medicazioni; su coloro i quali, tra quanto concesso gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale, rifiutano la scelta di presidi e dispositivi ecologici di nuova generazione per intestardirsi su quelli più vecchi ed inquinanti.

Siamo proprio sicuri di essere di fronte a persone che producono rifiuti volontariamente e che quindi meritano di pagare tariffe più alte?

Siamo proprio sicuri che una Società per Azioni debba andare a cercare reddito (perchè di questo si tratta) proprio nelle pensioni di vecchiaia o di invalidità, nei bonus e nei contributi sociali?

Non sarà il caso di buttare alle ortiche gli slogan da pseudo-ambientalisti e cominciare a studiare PER TEMPO il modo di differenziare anche i differenziatori?

Magari qualcuno lo sta già facendo e, in questo momento, sta già prendendo in considerazione tutta una splendida serie di correttivi… Non avendone ancora avuta notizia, noi, nel nostro piccolo ci permettiamo di fare presente la situazione e di postare questo suggerimento.

– Daniele Massazza

P.S. A Tortona, la nuova differenziata prenderà il via dopo le elezioni amministrative… guardate che potrebbe essere anche un buon argomento per la campagna elettorale, sia per quelli che stanno all’opposizione, sia per chi governa la città e, presumo, vorrebbe continuare a farlo.

Annunci

Il BLA-BLA-BLA contro la violenza sulle donne ….

Il 25 novembre scorso, in occasione della “Giornata Internazionale per eliminazione violenza contro le donne”, scrivevamo:
“Fin dall’apertura del nostro sito, tra i link presentati nella pagina dedicata al Mutuo Soccorso 2.0, avevamo inserito il servizio offerto dalla Regione Piemonte “Help Donna”, un servizio gratuito di teleassistenza su cellulare per le donne sopra i 18 anni residenti in Piemonte. Un modo facile e sicuro, attivo 24 ore al giorno, tutti i giorni dell’anno, per far intervenire rapidamente amici o parenti e, in caso di bisogno, le forze dell’ordine. Un servizio, come detto, garantito dalla Regione Piemonte, gratuito, adatto a qualunque modello di cellulare e gestore, con carta sim attiva e chiamata rapida.
Ieri, vista l’odierna ricorrenza, avevamo pensato di dedicare un post proprio a questo servizio in modo da pubblicizzarlo ulteriormente anche nella nostra zona.
Purtroppo, la pagina di helpdonna.net non risulta essere disponibile …(non sappiamo da quanto tempo, nè per quale motivo).
…………………..
Certo che non è stata una bella scoperta! Il servizio, fino all’8 marzo scorso, era pubblicizzato da siti e giornali piemontesi e oggi sembra essere scomparso. Sinceramente, ci saremmo aspettati un allargamento del servizio che coinvolgesse anche le “under 18” e invece…
Chissà se qualcuno in Regione Piemonte potrà darci una spiegazione del perchè il servizio di teleassistenza dedicato alle donne in difficoltà fa acqua proprio il 25 novembre?”

Il nostro post, fino a qualche giorno fa, è rimasto lettera morta. Poi, attraverso il sito di Regione Piemonte, abbiamo deciso di rivolgerci all’URP di Alessandria che, raccolte le necessarie informazioni, nel giro di pochissimi giorni, ci ha risposto comunicando che il servizio, così come quello simile dedicato agli over 65, NON E’ PIU’ ATTIVO…

Ma come? E tutto il BLA BLA sul femminicidio, sulla violenza contro le donne, sull’incoraggiamento a denunciare, sul “Non siete sole!” che fine hanno fatto? Invece di pubblicizzare e sostenere iniziativa di questo tipo, la si chiude?

Per non sbagliare abbiamo provato a chiedere informazioni in Regione e proveremo anche qualcuno in Consiglio Regionale… chissà… magari una ragione valida c’è…
E magari ci siamo semplicemente persi qualche informazione…

– Daniele Massazza

L’ex CT Ventura alla Società di Sarezzano

Martedi 30 gennaio, ore 21.15, presso il salone della Società di Mutuo Soccorso “Il Progresso” di Sarezzano, si terrà la IV edizione del premio “Sarezzanese Illustre”. A ritirare il riconoscimento sarà l’ex commissario tecnico della nazionale di calcio Gian Piero Ventura.
L’ex CT, per accordi contrattuali con la Federazione, non potrà parlare dell’eliminazione degli azzurri dal prossimo Mondiale di Russia ma gli organizzatori hanno spiegato che il loro interesse non va al personaggio ma all’uomo e, in particolare, suo al legame con il territorio.
La scelta del momento potrà sembrare poco appropriata ma, secondo noi, particolarmente apprezzabile: senza dubbio, Ventura è una persona che allo sport ha dato molto ed è bello che ciò venga riconosciuto, a prescindere dal momento più o meno felice della sua carriera.

– Daniele Massazza

Promemoria fiscal social …

La legge di bilancio 2018 è diventata la legge.
Tra le principali misure previste dalla manovra, il cui testo è stato più volte modificato nel corso dell’esame parlamentare, vogliamo ricordare:

  • Bonus bebè: bonus di 80 euro non più strutturale ma solo per il 2018; è richiesto un reddito Isee familiare fino a 25mila euro annuo. L’importo del bonus raddoppia se il reddito scende sotto i 7mila euro l’anno.
  • Detrazioni per i figli: estesa la platea dei beneficiari; dal 1° gennaio 2019 sale da 2.840 a 4mila euro il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico limitatamente ai figli fino a 24 anni. Resta il limite di 2.840 euro per gli altri familiari a carico.
  • Fondo per le persone che assistono malati in casa: stanziamento di 60 milioni di euro per il triennio 2018-2020 per creare misure volte a supportare le persone che assistono i familiari dei malati.
  • Pensioni: estesa la platea di chi potrà andare in pensione prima dei 67 anni: passano da 11 a 15 le categorie di lavori usuranti, con uno sconto per le donne lavoratrici di un anno per figlio con un tetto di due anni. Il pagamento delle pensioni al 1° giorno del mese diventa strutturale.
  • Bonus assunzioni per i giovani: per gli under 35 previsto uno sgravio contributivo del 50% per il primo anno; per gli under 29 assunzioni con contratto a tempo indeterminato con sgravio al 50% per tre anni. Lo sgravio diventa del 100% per le assunzioni nel Sud Italia.
  • Detrazione per l’uso di mezzi pubblici: abbonamenti a bus, treno e metro detraibili al 19% fino a 250 euro.
  • Fondo per risarcire i risparmiatori vittime degli istituti di credito: passa da 50 a 100milioni di euro il fondo per risarcire i risparmiatori delle Banche venete e delle quattro banche in liquidazione (Carichieti, Banca Marche, Carife, Banca Etruria).
  • Taglio dei superticket: i soggetti con redditi bassi, i bambini e gli anziani potranno beneficiare di uno “sconto” di 10 euro sulle visite specialistiche.
  • Fondo per gli affitti: 20 milioni di euro in due anni per un fondo volto a garantire contribuiti integrativi a favore delle fasce più povere.
  • Lotta alla povertà: stanziati 300 milioni in più nel 2018, che sosterranno l’introduzione del Rei (Reddito di inclusione).
  • Bonus verde: credito d’imposta del 36% delle spese fino a 5mila euro per gli interventi di ristrutturazione e irrigazione di giardini e aree verdi di unità immobiliari e dei condomini.
  • Riqualificazione energetica degli edifici: prorogato per il 2018 il credito d’imposta del 65% (fino al 2021 per i condomini).
  • TV: Previsto un bonus per l’acquisto di un apparecchio televisivo in previsione del nuovo Digitale terrestre.

 

  • Daniele Massazza

Novità dell’ultimo mese …

Il 6 dicembre scorso è stato convertito in legge (l. 4 dicembre 2017, n. 172 ) il decreto legge 16 ottobre 2017, n. 148, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria (GU Serie Generale n. 284 del 05-12-2017). A proposito di Mutuo Soccorso, l’art. 5-quater recita:

Art. 5-quater. (Detrazione  fiscale  per  contributi  associativi
versati alle societa' di mutuo soccorso). - 1. All'articolo 83, comma
5, del codice di cui al decreto legislativo 2 agosto 2017, n. 117, le
parole: "per un importo superiore a 1.300 euro" sono sostituite dalle
seguenti: "per un importo non superiore a 1.300 euro". 

Vero è che le piccole Società di Mutuo Soccorso difficilmente hanno di questi problemi, però …

Di sicuro interesse per molte Società di Mutuo Soccorso (anche piccole) sono invece le modifiche apportate alla legge 19 agosto 2016, n. 166 (Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarieta’ sociale e per la limitazione degli sprechi.) dalla nuova legge di bilancio (l. 27 dicembre 2017, n. 205  – GU Serie Generale n.302 del 29-12-2017 – Suppl. Ordinario n. 62) entrata in vigore il con l’inizio del 2018. In particolare, vale pena prendere visione degli artt. 208 e 209: la lettura, ovviamente, risulta un po’ pallosetta ma può dimostrarsi tutto sommato utile, soprattutto se collegata ad una visita al sito iononsprecoperche.it 

  • Daniele Massazza