Da Cittadinanzattiva Tortona

Abbiamo ricevuto da CITTADINANZATTIVA Tortona il presente comunicato stampa. Ritenendo che la situazione della Sanità regionale e locale sia di particolare interesse anche per le Società di Mutuo Soccorso che sul territorio operano seriamente, siamo felici di dargli lo spazio che merita.

VERSO QUALE SANITA’. ORIENTAMENTI E SCELTE PER IL NOSTRO TERRITORIO E NON SOLO.
CITTADINANZATTIVA di Tortona organizza un incontro aperto ai cittadini sulla sanità territoriale, con particolare riferimento alle scelte ed alle strategie che la Regione Piemonte intende mettere in atto, e che, inevitabilmente, avranno implicazioni anche sulla Sanità locale.
L’incontro che avrà luogo giovedì 24 maggio alle ore 18 presso la  Sala Convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, avrà come relatori il Consigliere Regionale Domenico Ravetti, già presidente della Commissione Sanità in Regione Piemonte, l’ing. Elena Marchelli Consigliere comunale nel Comune di Ovada e profonda conoscitrice dei numeri legati alla sanità provinciale e regionale, nonché l’assessore Lorenzo Bianchi del Comune di Tortona.
L’elenco si completa con la presenza del Dott. Antonio Saitta, assessore alla sanità della Regione Piemonte, al quale, oltre alla presentazione del Piano delle Cronicità sarà affidato il compito delle considerazioni finali, dalle quali certamente ci sarà modo di cogliere aspetti per il futuro della nostra Sanità.
La presenza di relatori esperti e qualificati è garanzia per un incontro interessante e ricco di stimoli che Cittadinanzattiva, si augura anche ricco di partecipazione.

PROGRAMMA

  • DOMENICO RAVETTI, Consigliere Regionale Sanità Regione Piemonte: “Una nuova visione della Sanità Nazionale e territoriale”
  • ELENA MARCHELLI, Ingegnere Biomedico Consigliere Comunale Comune di Ovada: “Cosa ci dicono i numeri : come le analisi portano alle decisioni”
  • LORENZO BIANCHI, Assessore alla Sanità e Politiche Sociali Comune di Tortona: “Bisogni e criticità di un territorio che cambia”
  • ANTONIO SAITTA, Assessore Regionale alla Sanità: “Il piano della cronicità” e considerazioni finali.

– Daniele Massazza

Annunci

Viguzzolo: controlli gratuiti alla SMS

Nell’ambito delle iniziative dedicate alla prevenzione organizzate dalle Società di Mutuo Soccorso aderenti a SOMS Insieme, domenica 20 maggio, presso la sede della Società di Mutuo Soccorso “La Fraterna” di Viguzzolo, sarà possibile effettuare un controllo gratuito glicemia.

I controlli saranno effettuati dalle ore 9.00 alle 12.00 grazie alla collaborazione del dott. Baiardi e alla strumentazione recentemente presa in dotazione dalla Società.

Tutti i soci delle SMS aderenti a SOMS Insieme saranno naturalmente i benvenuti.

 

 

Un pomeriggio per Michael

Michael è un bambino di 10 anni.
Michael è affetto da una malattia genetica rara ancora in corso di accertamenti.
Micheal ha un corpicino paralizzzato, violato dalle ferite necessarie della tracheostomia e della nutrizione enterale, martoriato dalla scoliosi e da importanti retrazioni che continuano a peggiorare.
Michael, però, ha anche Daniela, la sua mamma, una di quelle mamme che non mollano mai.
Noi l’abbiamo conosciuta per via di un casuale contiguità di articoli sulle pagine de “La Stampa”: da un lato noi, che annunciavamo l’apertura del Centro prestito ausili e dispositivi medici di Carezzano; dall’altro Daniela, che aveva avviato una raccolta fondi su Facebook per pagare più ore di fisioterapia al suo Michael.
Una settimana dopo, la Società di Mutuo Soccorso di Vho ha accolto Daniela e Michael tra i suoi soci e così anche noi di SOMS Insieme abbiamo potuto cominciare, nel nostro piccolo, a renderci utili.
Anche gli amici della la sezione UNICEF di Tortona hanno deciso di dare una mano a Daniela e al suo bambino.

Come potete vedere si tratta di un Torneo di Burraco a coppie che si terrà domenica pomeriggio a partire dalle 15.00 presso la sede della Società di Mutuo Soccorso di Tortona. Per iscriversi, è possibile contattare uno dei numeri che compaiono nella locandina e che fanno riferimento agli amici dell’UNICEF di Tortona, a SOMS Insieme e alla SOMS Vhoese e che ripetiamo qui di seguito

347-2711084;  328-4125049; 338-5816741

Il costo di iscrizione è di 15,00 € a persona e TUTTO IL RICAVATO sarà consegnato alla presidente della SOMS Vhoese Marina Torriglia con SPECIFICA destinazione d’uso a favore di Michael.

Detto ciò, volete aiutarci a riempire le sale della SOMS per passare un pomeriggio in compagnia a giocare a carte e, allo stesso tempo, fare qualcosa di bello per Michael?

Un grazie in anticipo a chi ci sarà o ci farà sentire la sua presenza!

– Daniele Massazza

Non c’è il due senza il tre!


Poco meno di due mesi fa, abbiamo festeggiato l’inaugurazione del secondo “Centro per il Prestito Ausili e Dispositivi Medici” di SOMS Insieme, aperto presso la sede della Società Agricola Operaia di Mutuo Soccorso di Carezzano. Naturalmente, per tutti noi è stata una grande soddisfazione: per una piccola realtà locale come SOMS Insieme, dopo l’avvio dell’attività nel Centro di Vho, riuscire a raddoppiare l’offerta ai soci con il Centro di Carezzano è stato un vero successo.
Come si dice, però, l’appetito vien mangiando … e visto che il “frigorifero” non era del tutto vuoto, ci siamo messi intorno al tavolo per vedere cosa si poteva fare per migliorare ulteriormente la situazione.
Questa volta, il supporto principale è arrivato soprattutto dai privati (tortonesi e non solo) che, grazie anche all’attenzione che ci ha dedicato la stampa locale, hanno cominciato a conoscerci meglio.
E così, venerdì 11 maggio, alle ore 21.00, presso la sede della Società di Mutuo Soccorso tra Operai e Agricoltori di Villaromagnano, insieme con il presidente Roberto Farinasso, avremo la possibilità di presentare il terzo “Centro per il Prestito Ausili e Dispositivi Medici”.
Questo il programma della serata

– SOMS Insieme

Privacy e Mutuo Soccorso

A partire dal prossimo 25 maggio, in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea sarà direttamente applicabile il Regolamento Ue 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali, meglio noto come GDPR (General Data Protection Regulation).

In estrema sintesi, col questo nuovo Regolamento saranno introdotte regole più chiare su informativa e consenso; verranno definiti i limiti al trattamento automatizzato dei dati personali; saranno poste le basi per l’esercizio di nuovi diritti; si stabiliranno criteri rigorosi per il trasferimento degli stessi al di fuori dell’Ue; verranno, infine, fissate norme rigorose per i casi di violazione dei dati.

Tutte le aziende, ovunque stabilite, comprese quelle situate al di fuori dall’Unione Europea che offrono servizi o prodotti all’interno del mercato comunitario, dovranno rispettare le nuove regole e vedranno aumentare le loro responsabilità. In caso di inosservanza le sanzioni potranno essere pesantissime.

Cosa c’entra tutto ciò con le Società di Mutuo Soccorso?
A quanto ci risulta, purtroppo, le SOMS ricadono appieno nella nuova normativa: le autorizzazioni al trattamento dei dati sensibili e giudiziari da parte di associazioni e fondazioni, infatti, sono state rinnovate dal Garante per la Privacy solo fino al 24 maggio 2018, tenuto conto che a decorrere dal 25 maggio 2018 sarà applicabile il Regolamento (UE) 2016/679. Entro il 25 maggio, quindi, anche enti ed organizzazioni non profit, in quanto titolari dei dati dei propri dipendenti e collaboratori, dei volontari, dei donatori e dei beneficiari delle loro attività, dovranno procedere ad adeguarsi a tale nuova normativa.

Diversamente dalla normativa vigente, il testo normativo del GDPR non fornisce indicazioni precise su quali siano le misure pratiche da adottare: secondo tale nuova impostazione, infatti, l’approccio da tenere in ordine a ciascuna banca dati dovrà essere valutato direttamente dal titolare caso per caso, tenendo in considerazione la natura, l’ambito di applicazione, il contesto e le finalità del trattamento che si intendono perseguire. Oltre a tali principi di carattere generale, le organizzazioni non profit saranno tenute ad aggiornare le informative privacy e i format del consenso, in base ai nuovi diritti e ai nuovi obblighi informativi disposti dal regolamento europeo, nonché a porre in essere le nuove formalità richieste da tale disposizione di legge, nei limiti e con le modalità ivi delineate.

La normativa è effettivamente MOLTO complessa e le sanzioni potrebbero essere MOLTO pesanti. Se è vero che molti studi e molti professionisti in campo fiscale e giuridico stanno appoggiandosi a terzi per esternalizzare l’adeguamento in materia di privacy, il nostro consiglio è quello di procedere MOLTO sollecitamente a consultare il vostro consulente di riferimento per capire come muovervi in riferimento all’attività della vostra Società di Mutuo Soccorso.

– Daniele Massazza