Immagini per una serata

Alcune immagini per il finale di serata alla Società di Mutuo Soccorso “La Fraterna” di Viguzzolo, ieri sera, 16 settembre…

La presentazione dei “Centri di prestito ausili e dispositivi medici SOMS Insieme” e della loro attività da parte del presidente Daniele Massazza.

La consegna al presidente de “La Fraterna” Carlo Castaldi della dotazione strumentale  per il quarto “Centro di prestito ausili e dispositivi medici” SOMS Insieme.

Il presidente de “La Fraterna” Carlo Castaldi consegna al rappresentante di Mawaki Sergio Moi una sterilizzatrice a caldo offerta da SOMS Insieme destinata alla missione di Fra Paolo e all’ambulatorio del villaggio di Ukwega, in Tanzania.

La presentazione del libro “S.O.M.S. Storie oltre il Mutuo Soccorso” e l’incontro a fine serata con il consigliere regionale Luca Rossi.

  • SOMS Insieme
Annunci

Una serata speciale

Nati nel 2016 con l’apertura del primo Centro a Vho, i “Centri di prestito ausili e dispositivi medici” rappresentano il fiore all’occhiello delle attività coordinate da SOMS Insieme e portate avanti in collaborazione con tutte le Società di Mutuo Soccorso che aderiscono all’Associazione.
Il progetto originario partiva dall’idea di creare un punto di raccolta di ausili e dispositivi medici da destinare gratuitamente, in uso temporaneo, ai soci e ai loro familiari che ne avessero necessità, così da offrire loro una soluzione complementare a quanto messo normalmente a disposizione dal Servizio Sanitario Nazionale attraverso la ASL-AL.
Grazie alla sensibilità di alcuni tortonesi e alla generosità di GIMA s.p.a., azienda del milanese che si occupa della commercializzazione di articoli e strumenti per la medicina, nel corso del 2018 il progetto ha rapidamente conosciuto uno sviluppo insperato: il Centro di Vho è stato potenziato nella sua dotazione e altri due Centri sono stati aperti a Carezzano e a Villaromagnano.
A poco più di due anni dalla nascita ufficiale di SOMS Insieme, la dotazione a disposizione dei soci comprende: un letto ospedaliero a tre snodi a comando manuale completo di sponde ribaltabili, reggiarto e asta portaflebo; 4 Materassi antidecubito completi di compressore; 5 carrozzine pieghevoli; 4 deambulatori; 1 deambulatore da esterno; 1 pedaliera per riabilitazione; 2 paia di stampelle regolabili; 1 elettrocardiografo portatile bluetooth D-Heart; 5 pulsoximetri; 35 glucometri (9 monopaziente wi-fi) per l’autocontrollo della glicemia; 35 sfigmomanometri aneroidi; materiale di consumo monouso vario.

Altro materiale e altri strumenti, che poco avrebbero potuto servire all’attività delle SOMS, sono stati inviati a Pomerini, in Tanzania, dove grazie all’attività di Fra Paolo e dell’Associazione MAWAKI hanno trovato un ben più utile impiego.

Per celebrare questi due anni di attività, domenica prossima, 16 settembre, alle ore 21:00, dopo l’apericoncerto di musica classica che vedrà protagoniste la soprano Serena Garelli e la pianista Maria Paola Salio, SOMS Insieme si unirà ai festeggiamenti per il 150° anniversario della fondazione della Società di Mutuo Soccorso di Viguzzolo ed inaugurerà il sua quarto “Centro prestito ausili e dispositivi medici”, che avrà sede proprio presso “La Fraterna”. Nell’occasione, il presidente del sodalizio viguzzolese Carlo Castaldi, a nome di SOMS Insieme e di tutte le Società aderenti, consegnerà a Sergio Moi, in rappresentanza dell’Associazione Mawaki, una sterilizzatrice a caldo da far pervenire alla missione di Fra Paolo per i dispensari in via di realizzazione.

Al termine della cerimonia, Daniele Massazza presenterà il suo libro “S.O.MS. Storie oltre il Mutuo Soccorso”, una raccolta di storie vere, dove il Mutuo Soccorso rappresenta il filo rosso che unisce le SOMS, il far west, i bordelli di Buenos Aires, la guerra, la musica …

Non è necessario dire che siete TUTTI i benvenuti !!!

– SOMS Insieme

Non c’è il due senza il tre!


Poco meno di due mesi fa, abbiamo festeggiato l’inaugurazione del secondo “Centro per il Prestito Ausili e Dispositivi Medici” di SOMS Insieme, aperto presso la sede della Società Agricola Operaia di Mutuo Soccorso di Carezzano. Naturalmente, per tutti noi è stata una grande soddisfazione: per una piccola realtà locale come SOMS Insieme, dopo l’avvio dell’attività nel Centro di Vho, riuscire a raddoppiare l’offerta ai soci con il Centro di Carezzano è stato un vero successo.
Come si dice, però, l’appetito vien mangiando … e visto che il “frigorifero” non era del tutto vuoto, ci siamo messi intorno al tavolo per vedere cosa si poteva fare per migliorare ulteriormente la situazione.
Questa volta, il supporto principale è arrivato soprattutto dai privati (tortonesi e non solo) che, grazie anche all’attenzione che ci ha dedicato la stampa locale, hanno cominciato a conoscerci meglio.
E così, venerdì 11 maggio, alle ore 21.00, presso la sede della Società di Mutuo Soccorso tra Operai e Agricoltori di Villaromagnano, insieme con il presidente Roberto Farinasso, avremo la possibilità di presentare il terzo “Centro per il Prestito Ausili e Dispositivi Medici”.
Questo il programma della serata

– SOMS Insieme

Storie Oltre il Mutuo Soccorso

“Qualcuno pensa che le Società di Mutuo Soccorso siano un fenomeno tutto italiano, nato intorno alla metà del XIX secolo, che deve la sua diffusione all’estero soprattutto ai grandi movimenti migratori partiti dall’Italia. Altri, forse influenzati dall’acronimo con cui vengono spesso identificate, ritengono che siano tutte di origine operaia e debbano sempre ricondursi in qualche modo a partiti e movimenti di sinistra o che si occupino solo della tutela di determinate classi sociali.
Una semplice ricerca sul web, però, può riservare non poche sorprese: storie inaspettate, personaggi straordinari, rapporti e legami difficilmente immaginabili. Come in un flipper, ci si trova rimbalzare dai bordelli di Buenos Aires al ghetto di Varsavia, dalla genetica al Far West, da Mozart al jazz…
In queste pagine, ho raccolto alcune delle storie e delle immagini che più mi hanno colpito nel corso della mia esperienza di “attivista del Mutuo Soccorso”, frammenti di una storia che, di volta in volta, diventa bianca, nera, gialla, ebrea, musulmana, cattolica, comunista, anarchica, aristocratica, borghese, proletaria, contadina… ma che, alla fine, resta senza etichette perché semplicemente universale.” – Daniele Massazza

… e adesso che l’e-book è finalmente online, possiamo dedicarci anche alla pubblicazione del cartaceo!

  • Daniele Massazza