Storie Oltre il Mutuo Soccorso

“Qualcuno pensa che le Società di Mutuo Soccorso siano un fenomeno tutto italiano, nato intorno alla metà del XIX secolo, che deve la sua diffusione all’estero soprattutto ai grandi movimenti migratori partiti dall’Italia. Altri, forse influenzati dall’acronimo con cui vengono spesso identificate, ritengono che siano tutte di origine operaia e debbano sempre ricondursi in qualche modo a partiti e movimenti di sinistra o che si occupino solo della tutela di determinate classi sociali.
Una semplice ricerca sul web, però, può riservare non poche sorprese: storie inaspettate, personaggi straordinari, rapporti e legami difficilmente immaginabili. Come in un flipper, ci si trova rimbalzare dai bordelli di Buenos Aires al ghetto di Varsavia, dalla genetica al Far West, da Mozart al jazz…
In queste pagine, ho raccolto alcune delle storie e delle immagini che più mi hanno colpito nel corso della mia esperienza di “attivista del Mutuo Soccorso”, frammenti di una storia che, di volta in volta, diventa bianca, nera, gialla, ebrea, musulmana, cattolica, comunista, anarchica, aristocratica, borghese, proletaria, contadina… ma che, alla fine, resta senza etichette perché semplicemente universale.” – Daniele Massazza

… e adesso che l’e-book è finalmente online, possiamo dedicarci anche alla pubblicazione del cartaceo!

  • Daniele Massazza
Annunci

Storie: il Diavolo e il Mutuo Soccorso

KZ-Mauthausen, Himmlervisite

HIAG è l’acronimo tedesco per Hilfsgemeinschaft auf Gegenseitigkeit der Angehörigen der ehemaligen Waffen-SS, tradotto in italiano: Associazione di mutuo soccorso di ex membri delle Waffen-SS.
L’obiettivo di questa organizzazione, fondata nel 1951 dal generale Otto Kumm e da altri ufficiali delle SS, era di provvedere all’assistenza dei veterani in campo economico e sociale, favorendo la riabilitazione del loro stato legale, con il conseguente diritto di usufruire della pensione per veterani. Alla fine della seconda guerra mondiale, infatti, agli appartenenti alle forze armate tedesche, Kriegsmarine, Luftwaffe e Wermacht, era stata garantita una pensione di guerra che era stata invece negata alle Waffen-SS, in quanto riconosciuta come organizzazione criminale.
Nei primi anni ’60, la HIAG contava tra i 20 ed i 40.000 associati tra le 250.000 ex Waffen-SS che vivevano allora nella Germania ovest.
Agli inizi degli anni ’70, il numero stimato era cresciuto ulteriormente e così la loro influenza politica.
Negli anni ’80, le pressioni sociali e politiche e la contemporanea diminuzione di interesse da parte dei partiti tradizionali (per approfondimenti vedi The Brown Bluff: How Waffen SS Veterans Exploited Postwar Politics, Rafael Binkowski e Klaus Wiegrefe, SpiegelOnline, 21/10/2011) portarono la HIAG verso un inevitabile declino.
L’organizzazione venne definitivamente sciolta nel 1992 anche se il mensile della HIAG Der Freiwillige ha continuato le sue pubblicazioni regolari.

derfreiwillige1

Tra i fondatori, i presidenti ed i membri di spicco della HIAG, Associazione di mutuo soccorso di ex membri delle Waffen-SS, si segnalano:

  • Otto Kumm (nella foto in alto con Heinrich Himmler durante una visita al campo di Mathausen)
  • Kurt Meyer (condannato per crimini di guerra contro prigionieri Canadesi)
  • Richard Schulze-Kossens (membro del comando per la sicurezza di Hitler)
  • Paul Hausser (membro dello staff del Feldmaresciallo Albert Kesserling)
  • Gustav Lombard (condannato per crimini di guerra contro prigionieri Russi e civili russi ed ebrei)
  • Josef Sepp Dietrich (condannato per crimini di guerra contro prigionieri USA e contro prigionieri Russi; condannato dalla Germania per omicidio)

tumblr_static_110d

Daniele