Approvato il decreto correttivo al Codice Terzo Settore

Dal Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 13 del 02 agosto 2018:
Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, giovedì 2 agosto 2018, alle ore 20.15 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario, il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti.
… … …

CODICE DEL TERZO SETTORE
Disposizione integrative e correttive del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, recante Codice del Terzo settore, a norma dell’articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106 (decreto legislativo – esame definitivo)
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Luigi Di Maio, ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, relativo al Codice del Terzo Settore.
Il decreto prevede, tra l’altro, la proroga da 18 a 24 mesi dei termini per adeguare gli statuti degli enti del Terzo settore al nuovo quadro normativo; apre all’interlocuzione organica, rafforzando la collaborazione tra Stato e Regioni (soprattutto in materia di utilizzazione del fondo di finanziamento di progetti e attività di interesse generale del Terzo settore); fa chiarezza sulla contemporanea iscrizione al registro delle persone giuridiche e al registro unico nazionale; indica il numero minimo di associati necessario per la permanenza di una associazione di promozione sociale o di una organizzazione di volontariato.
… … …

Naturalmente, per conoscere e valutare tutti i particolari, sarà necessario attendere il testo del decreto legislativo.

Questo il commento di Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, ripreso da Forum Terzo Settore: “Siamo contenti che sia stata accolta la nostra richiesta di approvare un primo decreto correttivo del Codice del Terzo settore dopo le problematiche che erano già emerse in questa prima fase di applicazione della Riforma.
Ci riserviamo di leggere il testo approvato dal Governo prima di valutare in modo definitivo e puntuale le modifiche che sono state apportate ma rispetto alle prime note diffuse riteniamo positiva, nello specifico, la proroga del termine per l’adeguamento degli statuti degli Enti. Naturalmente ci auguriamo che nel frattempo tutte le norme, specie quelle fiscali, trovino una forma definita per consentire alle organizzazioni di Terzo settore di poter attuare in modo consapevole le scelte che sono chiamate a fare su aspetti importanti della loro vita associativa.
Si tratta di un nuovo importante passo di un percorso di riforma già molto lungo che ci auguriamo possa concludersi nel più breve tempo possibile.”

Click per gli aggiornamenti su Lo stato dell’arte della riforma del Terzo settore.

Annunci

Notizie sulla riforma?

Giusto per capire a che punto siamo, o meglio, a che punto sono i nostri governanti/parlamentari pubblichiamo un link con le notizie dell’ultima settimana

RIFORMA TERZO SETTORE LAST WEEK

e un approfondimento da

CAMERA DEI DEPUTATI
Giovedì 26 luglio 2018
BOLLETTINO DELLE GIUNTE E DELLE COMMISSIONI PARLAMENTARI Affari sociali (XII)
ALLEGATO
BOZZA NON CORRETTA ALLEGATO
Schema di decreto legislativo concernente disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, recante codice del Terzo settore. Atto n. 33.

ALLEGATO

– Daniele Massazza

Codice Terzo Settore: questioni di diritto transitorio

Dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
“Attuazione Codice del Terzo settore: prime indicazioni sulle questioni di diritto transitorio
29 dicembre 2017
Nella lettera direttoriale “Codice del Terzo settore. Questioni di diritto transitorio. Prime indicazioni”, del 29 dicembre 2017, la Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese fornisce prime indicazioni riguardanti la definizione di Ente del Terzo settore, le norme organizzative degli Enti medesimi, la disciplina del volontariato, il regime fiscale, il sistema del registro unico nazionale del Terzo settore, il nuovo sistema di governance dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSV).
La lettera è stata inviata alle Regioni, alle Province autonome, al Forum Nazionale del Terzo Settore, al CSV Net e alla Consulta CO.GE. (Consulta dei Comitati di Gestione).

Testo completo della lettera direttoriale del 29 dicembre 2017

Comunicazione alle Società: riforma terzo settore

Alle Società di Mutuo Soccorso aderenti a SOMS Insieme

Allo scopo di continuare a mantenervi aggiornati (per quanto ci è possibile) su quanto accade intorno alla Riforma del Terzo Settore, vi ricordiamo che vi è stata inviata la circolare emanata dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (CNDCEC). Una lettura, anche solo per avere conferma di alcune interpretazioni, può essere utile.
La circolare, come tutta la documentazione riguardante la normativa sulle Società di Mutuo Soccorso, sarà prossimamente salvata e resa disponibile nella sezione “Servizi alle Società”.
Nella stessa sezione, nei prossimi giorni, sarà messa a disposizione delle Società aderenti anche la raccolta delle Analisi e Commenti sul nuovo Codice del Terzo Settore (fonte Agenzia delle Entrate).

  • Daniele Massazza

P.S. Si ricorda che per l’accesso alla sezione “Servizi alle Società” è necessaria la password inviata via mail. Nel caso di smarrimento … basta una richiesta via mail…

Convegno Nazionale: la riforma del terzo settore e le nuove prospettive per le Società di Mutuo Soccorso

AISMS, Associazione Italiana delle Società di Mutuo Soccorso,
in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Modena
e il Coordinamento Regionale dell’Emilia Romagna
e con il patrocinio del Comune di Modena,
ha organizzato un Convegno Nazionale sul tema
“DECRETI ATTUATIVI DELLA LEGGE 106/2016 DI RIFORMA DEL TERZO SETTORE.
NUOVO INQUADRAMENTO GIURIDICO E PROSPETTIVE PER LE SOCIETA’ DI MUTUO SOCCORSO”.

Il Convegno, che vedrà la partecipazione di parlamentari, docenti universitari ed esperti, sarà un’importante occasione per fare il punto sull’attuale realtà sociale e ad analizzare le prospettive che si aprono per la mutualità, alla luce delle nuove norme riguardanti il Terzo Settore.
L’incontro si terrà Sabato 7 ottobre 2017 presso il Museo Civico, Sala “ex Oratorio”, Piazza S. Agostino/Via Vittorio Veneto – MODENA.

PROGRAMMA DI MASSIMA DELLA MANIFESTAZIONE
Venerdì 6 ottobre 2017
– Pomeriggio arrivo a Modena e sistemazione in hotel;
– Ore 20.00 Cena conviviale.
Sabato 7 ottobre 2017
– Ore 8.30-9.15 Registrazione dei partecipanti al Convegno;
– Ore 9.15 Inizio lavori;
– Ore 13.00 Chiusura lavori e Pranzo sociale.

Per consentire AISMS di curare al meglio gli aspetti organizzativi della manifestazione, le Società che intendono aderire all’iniziativa sono invitate a segnalare entro il 30 settembre il numero dei loro soci partecipanti alla cena di venerdì e al pranzo di sabato al seguente recapito di posta elettronica: aisms.italia@libero.it

LE SOCIETA’ PARTECIPANTI SONO INVITATE A PORTARE ALLA MANIFESTAZIONE LA PROPRIA BANDIERA SOCIALE

Nei prossimi giorni pubblicheremo il programma definitivo della manifestazione.

  • Daniele Massazza